Weekend in Sardegna: cosa vedere a Cagliari in 2 giorni

Weekend in Sardegna: cosa vedere a Cagliari in 2 giorni

Icon 27 Marzo 2018

Se state programmando un weekend in Sardegna dobbiamo assolutamente consigliarvi quella che molti considerano la città più bella della nostra isola: Cagliari.

Cagliari è il capoluogo sardo, la città più importante e popolosa della Sardegna: ricca di storia, piena di colori, immersa nei profumi del mare.

Gran parte dei voli o delle navi per la Sardegna arrivano a Cagliari, contribuendo così a rendere questa città molto comoda e attrattiva per i turisti da tutto il mondo.

Ed ecco i consigli su cosa visitare a Cagliari in 2 giorni secondo noi di Sardheart.

 

Weekend in Sardegna: la splendida città di Cagliari

 

L’ingresso a Cagliari

Entrare a Cagliari è un colpo al cuore.

Sia che si arrivi in nave, sia che si arrivi in treno (dall’aeroporto di Elmas è consigliabile prendere il treno), vi troverete in via Roma, la via principale di Cagliari che affianca il porto con uno spettacolare viale di palme.

Fermatevi qualche minuto ad ammirare questo viale storico, capirete dal primo istante perché Cagliari viene chiamata la “Città del Sole”.

Sarete già nel centro storico, che si divide in quattro quartieri: Marina, Villanova, Castello e Stampace.

 

Weekend in Sardegna: 2 giorni a Cagliari, il Porto

 

MARINA: tra shopping e ristorantini

Il quartiere di Marina si presenta molto caratteristico, ricco di osterie e ristorantini dove si può assaporare dell’ottimo pesce o dei piatti tipici sardi.

In passato, vista la vicinanza col porto, il quartiere accoglieva numerose famiglie di pescatori e marittimi.

Marina è indubbiamente il quartiere più multietnico di Cagliari e ospita attività e negozietti di varie culture provenienti da tutto il mondo. La zona ha comunque mantenuto la sua identità, permettendo una buona convivenza tra le attività straniere e quelle più caratteristiche della cultura sarda.

Questa zona è sicuramente conosciuta anche per lo shopping. Salendo verso il Castello, infatti, si incontrano via Manno e via Garibaldi, due lunghe vie ricche di negozi.

 

Weekend in Sardegna: cosa vedere a Cagliari

 

CASTELLO: storia e panorami mozzafiato

Tra via Manno e via Garibaldi, ci si trova in Piazza Costituzione, ottimo punto per ammirare la magnificenza del Bastione Saint Remy.

Il Bastione è un monumento di fortificazione dal quale si può godere una splendida vista a 360 gradi della città. In cima al monumento, infatti, si trova una maestosa terrazza, dove è possibile passeggiare o godersi un caffè in compagnia.

Una volta saliti sul Bastione ci troviamo nel quartiere di Castello, il cuore di Cagliari, la parte più alta della città. Questa zona è molto importante, tanto che Cagliari viene chiamata in sardo Casteddu, che significa appunto castello.

 

Weekend in Sardegna: il Bastione di Cagliari

 

Lasciato il Bastione alle spalle, percorrete via Università fino a raggiungere la Torre dell’Elefante, un altro dei tanti punti panoramici di Cagliari. La torre risale al medioevo e ha conservato nel tempo la sua funzione di origine di ingresso al castello. La torre è alta circa 30 metri e prende il nome dalla piccola statua che sporge al suo lato, raffigurante un elefante.

Il quartiere di Castello è da girare senza una meta particolare, perdendosi tra i vicoli caratteristici o approfittando dei tanti tour guidati che vengono offerti.

Se avete un po’ di tempo a disposizione, vi consigliamo di visitare anche il Ghetto degli Ebrei, attualmente centro comunale d’arte e di numerose mostre, la Torre di San Pancrazio, la più alta di Cagliari, o la Cattedrale di Santa Maria, costruita nel XIII secolo.

 

Weekend in Sardegna: un giro a Cagliari nel quartiere del Castello

 

Aperitivo in Piazza Yenne

Scendendo dal Castello troviamo una delle piazze principali di Cagliari, centro della movida cittadina e punto di incontro per molti giovani.

La piazza ospita vari ristoranti o locali, dove è possibile rilassarsi per un aperitivo o fermarsi per una buona cena.

Vi consigliamo anche una passeggiata lungo il Corso Vittorio Emanuele, reso pedonabile dopo i lavori di ristrutturazione degli ultimi anni. In questo momento è indubbiamente una delle strade più piacevoli per una passeggiata romantica o per una sosta nei vari locali presenti.

 

Weekend in Sardegna: il corso a Cagliari, a due passi da Piazza Yenne

Pernottare a Cagliari

Negli ultimi anni le strutture ricettive per dormire a Cagliari sono cresciute enormemente di numero, e soprattutto di qualità.

Si possono scegliere alloggi di tutte le tipologie, adatte a qualsiasi esigenza: dall’hotel di lusso al bed & breakfast, dall’appartemento in spiaggia all’ostello.

Noi consigliamo di pernottare in uno dei quartieri in centro (nei pressi di Piazza Yenne) oppure vicino alla spiaggia del Poetto che, seppur non troppo vicina al centro, è facilmente raggiungibile coi mezzi e permette un impagabile risveglio in spiaggia!

Dai un’occhiata alle proposte per pernottare a Cagliari.

 

Weekend in Sardegna: cosa vedere a Cagliari in 2 giorni

 

Mattinata in spiaggia

Cosa c’è di meglio di cappuccino e spremuta immersi nei profumi del mare? Godetevi un piacevole risveglio con colazione in spiaggia.

Oltre alle bellezze della città, infatti, Cagliari può vantare la presenza di uno splendido mare. La spiaggia del Poetto si estende per oltre 8 chilometri di lunghezza ed è fiancheggiata da un percorso pedonale e da una pista ciclabile.

Tra i suoi molteplici pregi, la spiaggia del Poetto è molto conosciuta dagli amanti del surf, ed è adatta anche ai principianti grazie alle diverse scuole presenti nel lungomare.

Dalla riva si può osservare la Sella del Diavolo, un particolare promontorio che sorge al lato della spiaggia, diventato ormai uno dei simboli della città. Se vi rimane del tempo vi consigliamo vivamente un’escursione sulla Sella: si raggiunge la cima in circa 45 minuti e la vista che si può godere da lassù è davvero mozzafiato.

La Sella divide il Poetto dall’altrettanto splendida Calamosca, una caletta più isolata rispetto alla spiaggia principale, dove fermarsi per un romantico aperitivo con panorama.

 

Il Poetto, una meta imperdibile per un weekend in Sardegna

 

Un giretto a Villanova

Dopo una mattinata di relax al mare, se non avete ancora ceduto alla fame, vi invitiamo a tornare in centro e fermarvi in una delle tante osterie in zona.

Dopo un caffè è l’ora di lasciarsi ispirare dai colori caldi del quartiere di Villanova, che ha la particolarità di unire in un perfetto mix la parte storica alla parte più recente della città.

La parte antica di Villanova, unica per la sua atmosfera che la rende quasi un piccolo paesino a sé, è resa ancora più interessante dalla presenza di importanti luoghi di culto, tra cui la Chiesa di San Giacomo o il chiostro di San Domenico.

 

Weekend in Sardegna: il quartiere storico di Villanova, a Cagliari

 

Uno sguardo a Bonaria

Il tempo a disposizione è poco, ma il Santuario di N.S. Bonaria è davvero da vedere, almeno da fuori.

Il santuario si trova in cima ad un colle, su un luminoso piazzale illuminato raggiungibile dopo una lunghissima scalinata.

Si tratta del santuario cattolico più importante della nostra isola e, oltre alla sua rilevanza religiosa, è uno dei simboli e delle maggiori attrazioni di Cagliari.

 

Weekend in Sardegna: la Chiesa di Bonaria, a Cagliari

 

Il panorama da Buoncammino

Prima di andare via da Cagliari vi consigliamo un ultimo sguardo al panorama che ci offre questa splendida città.

Armatevi di una macchina fotografica e di un’Ichnusa fresca, e dirigetevi verso viale Buoncammino, uno dei migliori punti per godersi il panorama cagliaritano. Sarà impossibile non emozionarsi, specialmente se avete la fortuna di vederlo coi colori del tramonto.

Nei pressi di viale Buoncammino troverete anche l’Anfiteatro Romano, il più importante tra gli edifici della Sardegna romana.

 

Weekend in Sardegna: Buoncammino, da visitare a Cagliari

 

Cosa visitare nel sud Sardegna

Se avete la fortuna che Cagliari sia solo la prima tappa di un viaggio in Sardegna, farsi un giro delle zone limitrofe è sicuramente il consiglio che ci sentiamo di darvi.

Da Cagliari le alternative possono essere molto varie: si trova infatti nei pressi di alcune tra le migliori spiagge in Sardegna.

Se decidete di percorrere la litoranea verso ovest, incontrerete in ordine le spiagge di Pula, Chia e Teulada (tra le quali spiccano S. Margherita di Pula, Su Giudeu, Is Arenas Bianca e Tuerredda), fino ad arrivare all’estrema punta sud-occidentale, dove troverete le isolette di S. AntiocoCarloforte.

Spingendosi nella costa opposta, invece, si presentano in ordine le spiagge di Mari Pintau (Quartu) e Solanas (Sinnai) e, seguendo, tutte le spiagge di Villasimius, Castiadas e Muravera (tra le quali spiccano  Porto Giunco, Punta Molentis, Cala Pira, Cala Sinzias, Costa Rei, Cala Sa Figu).

 

Beh, che aspetti?

Prenota il tuo viaggio in Sardegna, dai un’occhiata ai migliori voli e hotel per una vacanza indimenticabile! 😉

 

Lascia un commento

Fai presto

Le offerte che abbiamo trovato possono aumentare in fretta!

Chatta con Sardbot per non perderti le offerte